<style>.woocommerce-product-gallery{opacity:1 !important}</style>
CONSEGNA GRATUITA NEL REGNO UNITO PER ORDINI SUPERIORI A £ 40
SPEDIZIONE GLOBALE
ORDINE SICURO
5 * SERVIZIO CLIENTI

DPI, rivestimenti per il viso e maschere per il viso per negozi e negozi

Se sei il proprietario o la persona responsabile di un'attività di vendita al dettaglio, proteggere te stesso, il tuo personale ei tuoi clienti durante il Coronavirus è una priorità assoluta.

È essenziale consentire a negozi, luoghi di lavoro e ambienti di vendita al dettaglio di aprirsi in modo sicuro riducendo al minimo il rischio di diffusione di COVID- 19. Le azioni specifiche richieste possono essere diverse per le attività di vendita al dettaglio, a seconda delle loro dimensioni, della natura della loro attività e di come sono organizzate e gestite.

Per aiutarti a decidere quali azioni sono appropriate, il completamento di una valutazione del rischio COVID- 19 è un buon punto di partenza per essere in grado di valutare e gestire i rischi per il personale e i clienti. Una valutazione del rischio riguarda più l'identificazione di misure ragionevoli e se hai meno di 5 lavoratori o sei un lavoratore autonomo, non devi scrivere nulla.

Cos'altro può fare il settore della vendita al dettaglio per aiutare a operare in sicurezza?

Come aiutare il personale di vendita al dettaglio con le distanze sociali?


Considera il numero massimo di persone che possono lavorare in sicurezza all'interno della tua attività di vendita al dettaglio, potrebbe essere inferiore al solito. Avere posizioni chiaramente designate in modo che il personale possa fornire consulenza o assistenza ai clienti mantenendo le distanze sociali è importante.

La misurazione della temperatura dei lavoratori al dettaglio all'arrivo aiuterà anche a garantire che tutto il personale funzioni bene e, se necessario, è possibile adottare misure precauzionali.

Se le linee guida di distanziamento sociale non possono essere seguite, ci sono altre azioni che le imprese di vendita al dettaglio possono intraprendere per proteggere i lavoratori dei negozi al dettaglio, tra cui: -

• Aumento del lavaggio / igienizzazione delle mani
• Pulizia frequente delle superfici
• Utilizzo di schermi per creare una barriera fisica tra il personale e / o i clienti
• Ridurre il numero di persone con cui ogni persona ha contatti utilizzando "team fissi o partnership"
• Tempi di pausa, orari di arrivo e partenza del personale scaglionati

Come proteggere i clienti al dettaglio?

Calcolando il numero massimo di clienti che possono seguire le linee guida di distanziamento sociale (2 m o 1 m con mitigazione del rischio dove 2 m non è praticabile) all'interno del tuo negozio o ambiente di vendita al dettaglio contribuirai a limitare i clienti a un numero sicuro all'interno del tuo negozio.

Chiedere ai clienti di utilizzare il disinfettante per le mani fornito quando entrano in un negozio e ricevere avvisi relativi al contatto con i prodotti durante la navigazione aiuterà a ridurre il rischio di trasmissione. Se possibile, introdurre un sistema unidirezionale per ridurre la congestione e il contatto tra i clienti.

Fornire indicazioni chiare sulla segnaletica e ausili visivi per ricordare ai clienti di indossare mascherine e mascherine per il viso durante gli acquisti.

Quali DPI e maschere facciali sono necessari in un'attività di vendita al dettaglio?

Il DPI necessario dipenderà dal tipo di attività al dettaglio. Maschere, visiere e guanti possono essere necessari per alcuni ambienti di negozi al dettaglio e per coloro che forniscono servizi a stretto contatto, come parrucchieri ed estetisti.

I rivestimenti per il viso sono obbligatori anche per il pubblico in generale sui trasporti pubblici e per i clienti di negozi e supermercati, centri commerciali al coperto, banche, società di costruzioni, uffici postali, locali che forniscono servizi professionali, legali o finanziari, case d'asta e dove si mangia o si beve viene acquistato in un punto vendita da asporto.

Anche il personale di vendita al dettaglio è ora tenuto a indossare maschere per il viso nelle aree aperte al pubblico e dove vengono a stretto contatto con il pubblico.

Le persone vengono anche incoraggiate a indossare una maschera per il viso o una maschera in altri spazi pubblici chiusi se l'allontanamento sociale è difficile.

 

Il personale di vendita al dettaglio deve indossare una maschera per il viso?

A partire da 24 Settembre 2020, sar obbligatorio per il personale di vendita al dettaglio, tempo libero e ospitalità indossare una copertura per il viso nelle aree aperte al pubblico e in cui viene o è probabile che venga a stretto contatto con un membro del pubblico. Ciò include negozi, supermercati, bar, pub, ristoranti, caffè, banche, agenti immobiliari, uffici postali e le aree pubbliche di hotel e ostelli.

Sono previste esenzioni per indossare maschere per il viso nei negozi?

Sono previste esenzioni per indossare maschere per il viso nei negozi?

Sì. Bambini di età inferiore a 11, persone che non possono indossare, indossare o rimuovere una copertura per il viso a causa di una malattia o menomazione fisica o mentale, o disabilità, agenti di polizia e altri operatori del pronto soccorso e se stai assistendo qualcuno che fa affidamento su lettura labiale. I rivestimenti per il viso non sono richiesti nei ristoranti con servizio al tavolo, nei bar e nei pub.

Molte persone si sentono più a loro agio mostrando qualcosa che dice che non devono indossare una copertura per il viso, sia che si tratti di una carta di esenzione, di un badge o anche di un cartello fatto in casa. A nessuno che sia esentato dall'indossare un copricapo dovrebbe essere negato l'ingresso se non lo indossa.

Quali misure aggiuntive possono essere prese per mantenere puliti gli ambienti di vendita al dettaglio?

Dovrebbe essere eseguita una pulizia frequente di tutti gli oggetti e le superfici che vengono toccati regolarmente. In genere, all'interno degli ambienti di vendita al dettaglio, questo include self-checkout, cestini della spesa, carrelli, dispositivi portatili per il personale, distributori di carte, maniglie delle porte, touch screen, binari, scaffali, servizi igienici e spogliatoi se in uso.

Il consiglio del governo afferma che i camerini dovrebbero essere chiusi ove possibile date le difficoltà nel farli funzionare in modo sicuro o, in caso contrario, essere puliti molto frequentemente e se possibile, tra ogni utilizzo.

Dovrebbe esserci anche una procedura per gestire i vestiti che sono stati provati, come ritardare il loro ritorno in officina.

Maschere per il viso e altri DPI per la vendita al dettaglio

ACQUISTARE ORA

* Tutte le informazioni in questa pagina devono essere utilizzate solo come guida di base, è necessario fare riferimento al Linee guida del governo per informazioni aggiornate.

English (US)danskSvenskaFrançaisItalianoDeutschPortuguêsEspañolEnglish